Creazione di un codice a barre



Come sappiamo ad hoc Revolution permette di gestire i barcode (codici a barre) in modo da poter identificare un articolo anche attraverso la lettura del relativo codice a barre. Nel programma è però presente anche una ulteriore funzionalità che consente di generare un codice a barre per gli articoli che ne fossero eventualmente sprovvisti: in particolare è possibile creare barcode di tipo EAN8 ed EAN13, sia ad uso interno che ad uso commerciale. Vediamo come utilizzare tale funzionalità.

Come funzionano i codici EAN

Innanzitutto una breve premessa sul funzionamento dei codici a barre ed in particolare sui codici EAN normalmente utilizzati in Italia.

Il classico codice EAN13 è composto, come suggerisce il nome, da una serie di 13 cifre con la seguente struttura:

  • le prime due cifre identificano il paese nel quale è stato richiesto il codice (ad esempio 80 per l’Italia, 40 per la Germania ecc.) e la codifica utilizzata;
  • le successive cinque cifre identificano il produttore e/o chi commercializza l’articolo;
  • le successive cinque cifre identificano il codice dell’articolo;
  • l’ultima cifra è un check digit, cioé una cifra di controllo calcolata in base ad un algoritmo e che serve a verificare la correttezza del codice.

La codifica EAN8 segue una struttura simile, chiaramente con meno cifre a disposizione.

Per poter usare i codici a barre commercialmente (ad esempio per vendere i nostri prodotti alla grande distribuzione) è necessario quindi che ogni nostro prodotto sia identificato univocamente da un codice a barre: visto che la codifica ha validità europea se non mondiale, esistono appositi organismi che si occupano di assegnare i codici a chi ne dovesse fare richiesta in modo da garantire l’univocità e l’universalità del codice stesso. In Italia se ne occupa Indicod-ECR, sul cui sito è possibile trovare ulteriori informazioni.

Chiaramente non è sempre indispensabile che un codice a barre sia universalmente valido: se ad esempio nel nostro negozio al dettaglio volessimo assegnare un barcode ad alcuni articoli che ne fossero sprovvisti, sarebbe sufficiente un codice a barre ad uso interno, valido cioé solo all’interno della nostra azienda. In questo caso possiamo generare tranquillamente un codice a barre, la cui struttura seguirà quella prevista dallo standard EAN, ma che sarà utilizzabile solo nella nostra struttura.

Creazione di un codice EAN in ad hoc Revolution

In ad hoc Revolution innanzitutto dobbiamo verificare i parametri di generazione del codice a barre: per farlo accediamo ai Dati azienda, dal menu Archivi –> Azienda e visualizziamo la scheda Magazzino.

Dati azienda

Qui è necessario compilare i seguenti due campi:

  • Prefisso EAN: le prime due cifre del codice EAN che, come detto prima, identificano la nazione. Per utilizzare all’esterno il nostro codice è necessario inserire il codice nazione che ci è stato assegnato, per l’Italia solitamente 80. Per l’utilizzo interno invece è consigliabile usare un codice non presente sugli articoli normalmente in commercio (ad esempio il 99).
  • Codice produttore: il nostro codice produttore. Qui vale lo stesso discorso: inserire il codice che ci è stato assegnato in caso di codifica commerciale, inserire un codice qualsiasi in caso di codifica ad uso interno.

Fatta questa impostazione iniziale sarà possibile la generazione dei codici a barre in ad hoc Revolution.

Associare un codice a barre ad un articolo già presente in anagrafica

In questo caso andremo a richiamare il nostro articolo da Magazzino –> Archivi magazzino –> Articoli.

Anagrafica articoli

Successivamente dovremo fare clic sul pulsante Codici per accedere alla gestione dei codici aggiuntivi.

Chiavi articolo

Nella maschera Chiavi articolo dovremo innanzitutto selezionare il tipo di barcode da generare (EAN8 o EAN13) e poi spostarci nel campo Codice. Qui, premendo il tasto F9, ad hoc Revolution genererà un nuovo codice a barre nel formato scelto e tenendo conto delle impostazioni fatte nei Dati Azienda. Eventualmente è possibile spuntare la casella “Stampa etichette” se vogliamo che per questo articolo il codice a barre venga stampato utilizzando la funzionalità di Stampa etichette. Infine facciamo clic sul pulsante Aggiorna per associare il nuovo barcode al nostro articolo.

Chiavi articolo

A questo punto potremo uscire dall’anagrafica articoli ed utilizzare il nostro codice a barre per movimentare l’articolo.

Generare il barcode durante il caricamento di un nuovo articolo

In questo caso genereremo il codice a barre durante il caricamento di una nuova referenza tra gli articoli: dal menu Magazzino –> Archivi magazzino –> Articoli cominciamo a caricare un nuovo articolo con le solite modalità.

Anagrafica articoli

Dopo aver inserito i dati necessari e prima di confermare, utilizziamo il campo Barcode per decidere come generare il codice a barre. Tale campo offre le seguenti scelte:

  • No/altro: in questo caso non verrà generato nessun barcode (eventualmente potremo associarne e/o generarne uno in un secondo momento). Questa è l’impostazione standard.
  • Genera EAN8: alla conferma il programma genererà automaticamente un codice EAN8 e lo assocerà all’articolo
  • Genera EAN13: alla conferma il programma genererà automaticamente un codice EAN13 e lo assocerà all’articolo
  • Codice articolo barcode: il programma utilizzerà il nostro codice principale come barcode

Nel nostro caso sceglieremo quindi “Genera EAN8” oppure “Genera EAN13” a seconda del tipo di barcode che desideriamo utilizzare.

Chiavi articolo

Confermando la maschera di anagrafica articoli, ad hoc Revolution ci visualizzerà l’elenco dei codici associando in automatico il nuovo codice a barre al nostro articolo.

Hai domande o dubbi su questo articolo?
Parliamone sul Forum di AHR Tips&Tricks!

Licenza Creative Commons
Articolo di AHR Tips&Tricks distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

"ad hoc Revolution" è un software di Zucchetti Spa che ne detiene tutti i relativi diritti.

AHR Tips&Tricks è un blog indipendente non collegato a Zucchetti Spa.


Se questo articolo ti è stato utile, aiutaci a scriverne altri ed a tenere in vita il sito con una piccola donazione tramite PayPal: anche pochi Euro sono importanti! Grazie!


Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *