Come iniziare a lavorare con i cespiti / ammortamenti



Per iniziare ad utilizzare il modulo Cespiti di ad hoc Revolution è necessario innanzitutto comunicare al programma i valori relativi ai cespiti che sono già in uso nell’azienda; in questo modo potranno essere correttamente calcolati i relativi ammortamenti. In particolare, per ciascun cespite si dovranno inserire (eventualmente ricavandoli e/o calcolandoli da una stampa precedente del registro cespiti) i seguenti dati:

  • il costo storico del bene
  • il totale degli accantonamenti civili effettuati
  • il totale degli accantonamenti fiscali effettuati

In questo articolo vedremo nel dettaglio come inserire questi valori e predisporre ad hoc Revolution alla gestione dei cespiti per l’esercizio 2012.

Chiaramente si presuppone che il modulo Cespiti sia stato già correttamente configurato a livello di Parametri, Gruppi contabili e Categorie. Tutte queste configurazioni iniziali vanno fatte dalle apposite voci presenti nel menu Cespiti –> Archivi.

Successivamente è necessario verificare che in ad hoc Revolution siano presenti gli esercizi nei quali questi cespiti “storici” sono stati movimentati. Ad esempio, se il nostro cespite più vecchio risale al 2002, nell’anagrafica degli Esercizi devono essere presenti tutti i relativi esercizi, dal 2002 al 2012. Possiamo verificare ed eventualmente caricare gli esercizi necessari dal menu Archivi –> Azienda –> Esercizi.

Esercizi
Esercizi

Non è necessario che gli esercizi caricati siano presenti anche a livello di contabilità, saldi, IVA, ecc., è sufficiente che siano inseriti nell’anagrafica degli esercizi.

Una volta verificata la presenza degli esercizi, bisogna verificare che sia presente un’apposita causale cespiti che ci permetta di inserire i saldi dei nostri cespiti. Accediamo quindi all’anagrafica delle causali dal menu Cespiti –> Archivi –> Causali e carichiamo o controlliamo che sia già presente una causale di ripresa saldi cespite configurata come nella seguente schermata:

Causali cespiti
Causali cespiti

Come è possibile vedere questa causale ci permetterà di imputare tutti i dati storici dei nostri cespiti in modo da permettere al programma di avere una situazione iniziale degli ammortamenti; ad hoc Revolution partirà da questa situazione iniziale per calcolare gli ammortamenti negli esercizi seguenti.

Una volta verificata la causale che utilizzeremo per inserire i saldi iniziali, possiamo passare a caricare nel programma l’anagrafica dei nostri cespiti. In questa fase andremo semplicemente a creare una scheda anagrafica senza inserire alcun valore. Per inserire una nuova anagrafica cespite accediamo al menu Cespiti –> Archivi –> Cespiti.

Anagrafica cespiti
Anagrafica cespiti

Nel caricare l’anagrafica del cespite tenere conto delle seguenti indicazioni:

  • il codice del cespite viene generato automaticamente dal programma selezionando la relativa categoria
  • lo stato del bene va impostato a “In uso”
  • le date di primo utilizzo, sia civili che fiscali, devono corrispondere alla data di acquisizione del cespite (nel nostro esempio, cespite acquistato nel 2002, abbiamo inserito il 15/06/2002 ed il relativo esercizio 2002)

Dopo aver confermato il caricamento del cespite dobbiamo comunicare al programma i saldi (cioè i valori storici) del cespite stesso. Per farlo carichiamo un nuovo movimento cespite dal menu Cespiti –> Movimenti cespiti.

Movimenti cespiti
Movimenti cespiti

Innanzitutto un’importante annotazione: il movimento di ripresa saldi va fatto nell’esercizio precedente a quello nel quale si desidera iniziare a gestire i cespiti. Ad esempio, se intendiamo iniziare la gestione dei cespiti nel 2012, dovremo inserire il nostro movimento di ripresa saldi nel 2011: in questo modo ad hoc Revolution potrà calcolare correttamente gli ammortamenti dell’esercizio 2012.

Nella prima parte della schermata (“Dati generali”) dovremo indicare la data dell’operazione (vedi nota precedente), la causale da utilizzare (la causale di ripresa saldi precedentemente caricata/controllata) ed il cespite del quale vogliamo inserire i saldi. Possiamo poi passare alla seconda scheda della maschera (“Importi”).

Movimenti cespiti
Movimenti cespiti

Nella scheda Importi dovremo andare ad inserire i valori “storici” del nostro cespite. Tali valori, come già detto, potranno essere desunti da un precedente registro cespiti. In particolare:

  • nei campi Incrementi di valore, sia civile che fiscale, andrà inserito il costo storico del cespite (nel nostro esempio i 10.000 € di costo di acquisto dell’automezzo)
  • nel campo Accantonamenti civili andrà inserito il totale degli accantonamenti civili effettuati (nel nostro esempio 8.000 € che corrispondono al totale ammortizzato al 31/12/2011)
  • nel campo Accantonamento ordinario e/o anticipato andrà inserito il totale degli accantonamenti fiscali ordinari ed anticipati effettuati (nel nostro esempio 8.000 € che corrispondono al totale ammortizzato al 31/12/2011)
  • eventualmente è possibile compilare anche gli altri campi editabili (ad esempio oneri e spese, rivalutazioni ecc.)

Una volta confermato l’inserimento del movimento, ad hoc Revolution avrà a disposizione tutti i dati necessari per poter lavorare con i cespiti nel nuovo esercizio (nel nostro esempio il 2012) e si potrà quindi procedere con l’inserimento di un piano di ammortamento e con la relativa generazione degli accantonamenti.

Hai domande o dubbi su questo articolo?
Parliamone sul Forum di AHR Tips&Tricks!

Licenza Creative Commons
Articolo di AHR Tips&Tricks distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

"ad hoc Revolution" è un software di Zucchetti Spa che ne detiene tutti i relativi diritti.

AHR Tips&Tricks è un blog indipendente non collegato a Zucchetti Spa.


Se questo articolo ti è stato utile, aiutaci a scriverne altri ed a tenere in vita il sito con una piccola donazione tramite PayPal: anche pochi Euro sono importanti! Grazie!


Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *